Novità Varasc.it

Pagina Quattro- Dal 19 marzo 2006

* Vai alla prima pagina delle Novità di Varasc.it * Vai alla seconda pagina delle Novità di Varasc.it * Vai alla terza pagina delle Novità di Varasc.it * Vai alla quinta pagina delle Novità di Varasc.it * Vai alla sesta pagina delle Novità di Varasc.it * Vai alla settima pagina delle Novità Varasc.it * Vai all'ottava pagina delle Novità di Varasc.it * Vai alla nona pagina delle Novità Varasc.it * Vai alla decima pagina delle Novità Varasc.it * Vai all'undicesima pagina delle Novità Varasc.it * Vai alla dodicesima pagina delle Novità Varasc.it * Vai alla tredicesima pagina delle Novità Varasc.it *

 

..In questa sezione  potrete trovare informazioni, novità e comunicati eventualmente pubblicati dalla redazione de Varasc.it. L'autore del sito si conferma a disposizione per qualsiasi chiarimento o necessità.

 

Domenica 19 marzo 2006

Pubblicate nuove immagini nella Galleria fotografica della sezione Resy e nell'Album fotografico amici.

 

 

Domenica 26 marzo 2006 

Nuova salita di Varasc.it in Val d'Ayas. Con tempo splendente ed assenza di vento, partendo da St. Jacques alle 10.27, abbiamo scelto la carrabile per il Pian di Verra. La neve, per quanto diminuita rispetto al 12 marzo, ha permesso l'uso delle ciaspole; la temperatura di sedici gradi ed il forte riverbero solare hanno contribuito ad alimentare una gran sete, prima di arrivare al Pian di Verra Inferiore, entro le 11.30. Insieme a molti altri escursionisti, abbiamo proseguito con vero piacere fino al Pian Superiore, cui siamo giunti prima delle 13.00, trovando anche qui neve, sole, e niente vento. Per le 13.20 eravamo arrivati agli alpeggi sopra il Pian Superiore, dove abbiamo pranzato sotto al Castore ed al Polluce. Durante la salita abbiamo incrociato numerosi scialpinisti, lungo i tornanti verso il Pian Superiore, presenza da considerare per evitare possibili incidenti.

Discesi alle 14.40, abbiamo raggiunto Blanchard e St. Jacques alle 16.20. Una bella giornata e soprattutto un'ultima occasione per utilizzare le ciaspole nello splendido scenario ayassino, prima che questo breve innevamento sia completamente cancellato dalla primavera oramai arrivata, specialmente in bassa valle.  

 

 

Mercoledì 29 marzo 2006

Pubblicata una nuova immagine nella Galleria fotografica della sezione Pian di Verra. E' già arrivata la fine dell'innevamento invernale in Val d'Ayas?

 

 

Domenica 02 aprile 2006 

Nuova, interessante salita di Varasc.it in Val d'Ayas, gratificata dalla difficile realizzazione di una "prima" personale al Mont Bieteron (2764 metri). Partiti alle ore 09.57 dal parcheggio in località Estoul, con sole e bel tempo, troviamo le piste sciistiche aperte, ma pochi sciatori. Del resto le condizioni del manto nevoso, sebbene ancora cospicuo in quota, sono generalmente definibili come ormai declinanti. Tagliando sulla destra delle piste, in modo da mettere una certa distanza tra i discesisti e noi stessi, abbiamo raggiunto alle ore 11.30 l'alpe Litterran, bel balcone panoramico sovrastante i 2230 metri dell'omonimo lago. Da qui abbiamo faticosamente risalito gli erti pendii nevosi fino all'anticima, o spalla, del Bieteron, imponente bastione a 2589 metri. Vi siamo giunti alle 12.30, facendo pausa fino alle 13.00, quando abbiamo attaccato la cresta per la vera vetta del Bieteron. Le difficoltà incontrate sulla cresta, di per sé esposta e pericolosamente innevata, non ci hanno comunque precluso i 2764 metri della nostra montagna, raggiunti alle 14.05 dopo dura lotta su pendii sempre più ripidi. Purtroppo, il sollievo dell'uscita in vetta ed il panorama hanno dovuto cedere posto a due considerazioni: il maltempo incalzante –una fitta nuvolaglia in quota, e forte vento- e l'estrema rischiosità del rientro per il medesimo percorso. Scesi dalla vetta alle 14.35, abbiamo puntato tutto sui pur ripidi ed esposti pendii orientali, guadagnando infidi poggi nevosi separati dal fondovalle da veri salti di roccia, invisibili dall'alto. Alle 16.10, dopo un lungo traverso sotto la vetta approssimativamente in direzione nord, abbiamo guadagnato con sollievo la ristretta valletta dei laghi di Estoul, invisibili sotto la coltre bianca. L'importanza di un gruppo ben affiatato e collaborante, oltre che capace, è stata più volte messa a risalto.

Dopo una pur lunga discesa, agevolata dalle ciaspole, siamo tornati per le 18.15 ad Estoul, compiendo una bella impresa.. Con un rientro valoroso, ma da non augurare a nessuno!

 

 

Lunedì 03 aprile 2006

Pubblicata nuova sezione dedicata al Monte Bieteron, raggiunto nella giornata di ieri. Di prossima pubblicazione il relativo materiale fotografico.

Mercoledì 05 aprile 2006

Pubblicate nuove immagini di Sergio relative ad una salita scialpinistica al Colle Pillonet, nella sezione Le Vostre Fotografie. Pubblicate inoltre le prime immagini della salita al  Monte Bieteron, nella relativa Galleria fotografica, oltre alla nuova pagina dedicata ai caratteristici Laghi di Estoul. Infine, pubblicate nuove fotografie inerenti alle sezioni Becca di Nana (Falconetta), Pian di Verra, Antagnod e Resy.

Venerdì 07 aprile 2006

All'indirizzo http://digilander.libero.it/blackheron/montagna/frameslt.html , soto la voce "Piccole storie quotidiane", pubblicato interessante resoconto della salita al monte Bieteron. Pubblicate in Varasc.it nuove immagini nella Galleria fotografica inerente al Monte Bieteron.

 

 

Sabato 08 aprile 2006

Creata una nuova sezione dedicata all'Alpe Litteran, notevole balcone panoramico sulla bassa Ayas. Aggiunta anche la relativa Galleria fotografica.

Giovedì 13 aprile 2006

In occasione delle festività imminenti, Varasc.it augura ai suoi visitatori buona Pasqua 2006, con l'augurio di poter presto rivedere le magnifiche montagne ayassine.

 

 

Domenica 23 aprile 2006 

Nuova escursione di Varasc.it in Val d’Ayas. Con tempo parzialmente nuvoloso, siamo partiti dall’abitato di Mandriou per le ore 10.25, notando a tratti grandi cumuli in quota al di sopra della valle, in un contesto comunque soleggiato. Passando per la Cà Zena, abbiamo raggiunto alle 10.48 l’Alpe Métsan, proseguendo per i suoi pascoli fino ad intersecare la carrabile verso St.Jacques; da qui abbiamo preso a salire nel bosco, raggiungendo infine –alle 12.05- il Lago Leichien. Nel tragitto abbiamo riscontrato la presenza di pochi tratti nevosi che, per quanto estesi, appaiono ormai definitivamente maceri ed incapaci di sostenere il passo. Più generalmente, in Ayas non c’è neve nel fondovalle –nella zona di Champoluc, per esempio- né fino al livello del monte Crest. Maggiore innevamento di riscontra ancora a quote più alte, nella zona sommitale dello Zerbion, nelle vette prospicienti i tremila metri. Elevazioni minori, quali il Palon di Resy, sono del tutto scoperte. Per concludere siamo ripartiti alle 13.20, fermandoci a lungo all’Alpe Métsan prima di tornare a Mandriou,alle ore 15.40.

Scesi a Champoluc, con rammarico, abbiamo constatato l’espansione di un serio incendio sulla riva orografica destra dell’Evançon, all’altezza del parco- giochi dell’ex Palatenda, dietro la Passeggiata della Luna- dietro Casa Lyla, per chi la conosce. L’incendio, esteso in verticale per almeno un centinaio di metri ed alimentato da un forte vento meridionale, ha richiesto innumerevoli voli di spegnimento da parte di elicotteri, oltre all’intervento di svariati mezzi di terra dei Vigili del fuoco. Ci auguriamo ovviamente che questa sfortuna non abbia recato troppo danno al patrimonio boschivo locale, e che gli eventuali responsabili paghino per questo triste scempio perpetrato ai danni della bella Ayas.

 

 

Mercoledì 26 aprile 2006

Si segnala che, in merito all'incendio a Champoluc, sono disponibili alcune immagini nel sito Ayas Trekking, all'indirizzo http://digilander.libero.it/blackheron/. Le fotografie riguardano in particolare l'intervento aereo per lo spegnimento. Si ricorda che, in caso di incendio, il numero telefonico dei Vigili del fuoco è il 115, mentre quello del Corpo Forestale dello Stato è il 1515.

 

 

Domenica 30 aprile 2006 

Nuova escursione di Varasc.it in Val d’Ayas. Favoriti da un meteo inaspettatamente condiscendente abbiamo lasciato St.Jacques alle 09.57, raggiungendo Fiery alle 10.09. Salendo nel vallone di Cime Bianche lungo l’itinerario dei sentieri 6-6A-6B, oltre che del TMR, abbiamo raggiunto il cartello al bivio per il bivacco Città di Mariano Comense alle ore 10.32. La nostra meta era il Palon di Tzére, inconfondibile sagoma tondeggiante sulla sinistra della bastionata rocciosa ai piedi del bivacco stesso. Ne abbiamo raggiunto l’anticima alle ore 12.45, dopo aver percorso un tratto del sentiero 6C per il bivacco; il sentiero in questione transita ai piedi del Palon che si raggiunge con una semplice ed intuibile deviazione verso l’alto, pur priva di un sentiero vero e proprio. La cresta sommitale presentava una lunga curva delimitata da una prima anticima occidentale, da una lunga cresta verso oriente ed infine dalla vetta vera e propria. L’arrivo in cresta è stato segnalato da un grande totem perfettamente visibile, ai cui piedi si notava finalmente la traccia di un vecchio sentiero diretto alla nostra destra sull’inizio della cresta più sottile, composta da sfasciumi aguzzi e ruvidi caratterizzati da licheni verdastri. Il magnifico panorama ci ha ampiamente ripagati della fatica richiesta dalla salita, che ha richiesto 02.59 ore da St.Jacques. Alle 14.00 siamo scesi per la stessa via dell’andata, guadagnando Fiery alle 16.20 e, dopo una pausa, St.Jacques alle 16.30. In conclusione, un’ottima esperienza ed una gradita “prima” escursione, durante la quale abbiamo incontrato stambecchi, camosci, marmotte ed uno scoiattolo. La condizione del manto nevoso è sempre più ridotta, e l’iniziale presenza di ghiaccio lungo i ruscelli scompare definitivamente nel corso della giornata. 

Di prossima pubblicazione una pagina dedicata al Palon di Tzére; per quanto concerne invece l’incendio osservato a Champoluc domenica 23 aprile, a distanza di una settimana restano solo chiazze bruciate a livello di sottobosco. Gli alberi ad alto fusto, tutte conifere, sono apparsi integri. Un'immagine è disponibile nella Galleria fotografica della sezione Emergenza.

 

 

Lunedì 1 maggio 2006

Pubblicata una nuova pagina dedicata, come anticipato, al Palon de Tzére

Venerdì 05 maggio 2006

Pubblicate nuove fotografie relative al Palon de Tzére nell'apposita Galleria fotografica

Sabato 06 maggio 2006

Il maltempo pregiudica la possibilità di salire in Val d'Ayas.. Ricordiamo giornate più serene con nuove fotografie, pubblicate nella Galleria fotografica della sezione Antagnod, nella Galleria fotografica della sezione Leichien, nella Galleria fotografica del Rifugio ARP, nella Galleria fotografica dell'alpe Litteran, nella Galleria fotografica del Monte Bieteron, oltre che nella Galleria fotografica della sezione Emergenza.

 

 

Venerdì 12 maggio 2006

Alcuni avvisi, nell'attesa di tornare in Ayas questa domenica: innanzitutto, per quanto concerne la Mezzalama Skyrace, l'appuntamento è per domenica 16 luglio 2006 a Saint Jacques. Maggiori informazioni nel sito ufficiale, www.trofeomezzalama.org . Sempre a proposito di siti Internet, diamo il preavviso dell'imminente cambiamento di indirizzo del sito http://digilander.libero.it/blackheron/, nota importante, se consideriamo la penuria di portali dedicati alla Val d'Ayas.

 

 

Domenica 14 maggio 2006

Nuova salita di Varasc.it in Val d'Ayas. Partiti da St.Jacques alle ore 10.10, abbiamo raggiunto il Pian di Verra Inferiore alle ore 11.27, con passo rilassato. Alle 12.10 abbiamo raggiunto il Lago Blu, constatandone il basso livello d'acqua, ripartendo alle 14.40 e tornando al Pian di Verra per le ore 15.19. Una bella giornata di sole che ci ha permesso di constatare come la primavera sia ormai giunta anche nella zona dei duemila metri in Ayas, mentre la neve è praticamente scomparsa, ad esclusione delle zone superiori ai tremila metri.

Lunedì 15 maggio 2006

Pubblicate nuove immagini nell'Album fotografico amici e nella Galleria fotografica della sezione Lago Blu.

Martedì 16 maggio 2006

Pubblicate nuove immagini nell'Album fotografico amici e nella Galleria fotografica della sezione Lago Blu. Pubblicate inoltre nuove fotografie nella Galleria fotografica della sezione Lago Leichien, nella Galleria fotografica del Palon de Tzére e nella sezione St.Jacques. Rivista la sezione Le Vostre Fotografie per offrirne una maggiore fruibilità.

Nota importante: il sito http://digilander.libero.it/blackheron/, da sempre partner di Varasc.it, cambia indirizzo in www.ayastrekking.it. Un saluto ed un augurio ad Alessandro, ricordando che per un periodo di transizione il precedente indirizzo resterà comunque valido.

 

 

Giovedì 18 maggio 2006

Comunicazione riguardante il  Rifugio Quintino Sella al Felik: il gestore, signor Alfredo Favre, rende noto che l'apertura estiva 2006 avverrà il 20 giugno, compatibilmente con le condizioni meteo ed il numero di prenotazioni. Per gli interessati, si segnala comunque l'esauriente sito del rifugio, all'indirizzo http://www.rifugioquintinosella.com/ .

Creata inoltre, su cortese segnalazione di una visitatrice, la Tabella generale Rifugi e Bivacchi e la Tabella generale Laghi d'Ayas: una nuova iniziativa di carattere riassuntivo, volta ad illustrare brevemente le principali e più necessarie informazioni relative ai rifugi ed ai bivacchi ayassini.

Venerdì 19 maggio 2006

Pubblicata la nuova Tabella generale Vette d'Ayas, oltre alla Tabella generale Località

Sabato 20 maggio 2006

Pubblicata una nuova fotografia di Marco Sartori, nella sezione Le Vostre Fotografie.

 

 

Martedì 23 maggio 2006 

Su gentile segnalazione della signora Fausta Bo, gestore del rifugio “G.B. Ferraro” di Resy, Varasc.it rende noto al proprio pubblico che, sabato 24 e domenica 25 giugno 2006, il rifugio ospiterà un’interessante iniziativa folkloristica inserita nell’ambito della Festa dei rifugi. La sera di sabato vedrà al “Ferraro” una serata con musica e cena tipica walser, mentre domenica 25 le guide racconteranno storie di montagna agli ospiti. Il gestore ci prega infine di ricordare che l’apertura del rifugio è prevista per il 28 maggio, oltre alla presenza di un nuovo telescopio per ammirare le stelle.

Per maggiori informazioni, visitate il sito www.rifugioferraro.com .

 

 

Le novità proseguono nella pagina successiva..

 

 

 

 

 

 

 

Home * Scelta Rapida * Novità Varasc.it * Sommario del Sito * In Valle * Media Difficoltà * Alpinismo * GhiacciaioMountain Bike *   

* I Walser * Recensioni * Links * Le Vostre Fotografie * Numeri ed Indirizzi UtiliEmergenza

* L'autoreRingraziamenti * Approfondimenti storico-culturali * Album fotografico amici *

* Pesca * ConsigliScrivi al Webmaster *